Tutte 728×90
Tutte 728×90

Scarcerato dopo oltre un anno il maresciallo Greco (accusato di mafia)

Scarcerato dopo oltre un anno il maresciallo Greco (accusato di mafia)

Scarcerato dopo oltre un anno il maresciallo Greco (accusato di mafia). Il Riesame in sede di Appello accoglie la richiesta dei legali.

Il maresciallo dei carabinieri forestale Carmine Greco, accusato dalla Dda di Catanzaro di associazione mafiosa, per aver favorito imprenditore del settore boschivo, gli Spadafora di San Giovanni in Fiore, lascia il carcere dopo oltre un anno di permanenza. Il Riesame in sede di Appello ha accolto la richiesta degli avvocati Antonio Quintieri e Franco Sammarco, difensori dell’imputato, che è coinvolto anche nell’inchiesta della procura di Salerno in cui sono indagati anche il capo della procura di Castrovillari, Eugenio Facciolla, l’Stm di Marisa Aquino, il poliziotto Vito Tignanelli e un altro carabiniere forestale.

Nuova misura cautelare per Greco

Greco oggi è sotto processo presso il tribunale collegiale di Crotone che nei giorni scorsi ha rigettato la richiesta della Dda di Catanzaro di unire questo procedimento al maxi processo “Stige”, da cui nasce poi l’indagine sul maresciallo della stazione “Cava di Melis” di Longobucco e sul magistrato Facciolla. L’arresto di Greco era avvenuto nel luglio del 2018 e lo stesso aveva suscitato clamore per la complessità delle accuse che portano gli inquirenti a ritenerlo intraneo alla cosca di Cirò Marina che avrebbe avuto interessi negli appalti boschivi. Accuse, tuttavia, da dimostrare nel corso dell’istruttoria dibattimentale. Per ora Greco torna a casa sottoposto comunque alla misura degli arresti domiciliari. (Antonio Alizzi)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it