Eccellenza

Morrone, un poker all’Isola C.R. per mettersi la crisi alle spalle (4-0)

La Morrone torna finalmente al successo e lo fa in maniera roboante con un netto 4-0 ai danni di un'Isola Capo Rizzuto mai in partita.

La Morrone è tornata alla vittoria in modo plateale, dominando un incontro sulla carta ostico. I granata, trascinati da Gueye, hanno rifilato quattro gol all’Isola Capo Rizzuto, mai realmente pericolosa dalle parti di Bance. L’esterno ha realizzato una doppietta, mentre Ferraro (dal dischetto) e Casella hanno timbrato una volta a testa il cartellino. Il successo è il viatico migliore per affrontare mercoledì la semifinale di Coppa Italia. A Rossano, infatti, Stranges chiede il pass per l’ultimo atto (che si giocherà a Lamezia Terme): si partirà dal minimo vantaggio maturato in favore di Misuri e compagni nel match di andata.

Mazzei nel tridente

 La Morrone non può fare affidamento su Bacilieri, ma la coppia Bruno-De Luca dà ampie garanzie come i due esterni Novello e D’Acri. Se il centrocampo non subisce trasformazioni, sulla prima linea Ferraro è coadiuvato da Mazzei a destra e da Gueye a sinistra. Mancini risponde con un 4-3-3 speculare, dove il peso dell’attacco è sulle spalle di Pellizzi. 

A senso unico

 Il risultato di parità dura appena un quarto d’ora, ma anche nelle fasi iniziali sono i padroni di casa a far girare palla nel tentativo di sorprendere gli ospiti. Il vantaggio al 15’, quando Mazzei invita alla sovrapposizione Novello. Il cross per Gueye è preciso, così come la girata in rete. Non paga del vantaggio, la Morrone continua a macinare gioco. Il destro di Nagore sbatte sulla traversa, il destro di Ferraro, invece, bacia il palo interno e torna clamorosamente in campo. Nonostante le occasioni create, al riposo si va sull’1-0 con gli ospiti pericolosi soltanto con Assisi. Il suo tiro dalla distanza è alto ma pericoloso.


Morrone, poker servito

 Come spesso è avvenuto in passato, i granata sbagliano troppo tenendo viva la contesa. Lamberti si oppone a Gueye e Casella sbaglia da due passi, così tocca a Mazzei creare i presupposti per il raddoppio. E’ lui a tentare di insinuarsi in area e indurre un difensore ospite al fallo di mani. Ferraro dal dischetto è freddissimo e dà il la alla goleada. Il bomber al 27’ cerca la doppietta personale a margine di una grande progressione: è ancora un legno a dirgli di no perché è la giornata di Gueye, che di testa ribadisce in rete. Il poker, infine, porta la firma di Casella che sfrutta a dovere un filtrante di Nicoletti. Dopo il 90’, nemmeno il tempo di godersi i tre punti, che i pensieri erano già rivolti a mercoledì. 

Il tabellino di Morrone-Isola Capo Rizzuto

MORRONE (4-3-3): Bance; Novello (29’ st Granata), Bruno S., De Luca, D’Acri; Casella, Misuri, Nagore (35’ st Pansera); Mazzei (34’ st Nicoletti), Ferraro (29’ st Leta), Gueye (35’ st Cissè). A disp.: Risoli, Barbieri, Colosimo, Azzinnaro. All.: Stranges
ISOLA CAPO RIZZUTO (4-3-3): Lamberti; Bruno A. (7’ st Vota), De Stefanis, Assisi, Carone; Artese (1’ st Cimino), Schweizer A., Comito (1’ st Cianei); Riga, Pellizzi, Cava. A disp.: Giardino, Bruno G., Caterisano, Schweizer R., Milone, Zicchinello. All. Mancini
ARBITRO: Cropanise di Rossano
MARCATORI: 15’ pt Gueye, 24’ st Ferraro (rig.), 27’ st Gueye, 38’ st Casella
NOTE: Spettatori circa 100 con rappresentanza ospite. Ammonti:  Gueye (M), Nagore (M). Angoli: 8-4 per la Morrone. Recupero: 1’ pt – 2’ st

Mostra altro

Alessandro Storino

Sono nato a Cetraro nel 1983, dove vivo ancora oggi. Maturità scientifica e studi universitari lasciati a metà in Scienze della Comunicazione. Ho lavorato per anni con le maggiori testate giornalistiche locali (La Provincia, Calabria Ora, Il Quotidiano della Calabria). In passato ho collaborato con Gianluca Di Marzio e diversi siti nazionali che si occupano di calcio. Radiocronista per diletto. Sono terribilmente affascinato dallo storytelling sportivo. Con Cosenza Channel dal 2015. Mi occupo principalmente del calcio dilettantistico della nostra provincia. Nella vita di tutti i giorni sono un impiegato amministrativo. Sposato con Federica e papà di due splendide bambine: Giulia e Sofia.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina