GiudiziariaIn evidenza home

Gipsy Village, mancano gli atti al Riesame: revocate 6 misure cautelari

La procura di Cosenza non trasmette gli atti completi al Riesame di Catanzaro per quanto riguarda l'inchiesta "Gipsy Village". Ecco l'esito.

Il tribunale del Riesame di Catanzaro ha revocato la misura cautelare a sei indagati dell’inchiesta “Gipsy Village“, coordinata dalla procura di Cosenza e condotta dai carabinieri della Compagnia di Cosenza. Si tratta dell’indagine sul cosiddetto fenomeno criminale del “cavallo di ritorno“, ovvero la richiesta estorsiva che viene commessa ai danni del proprietario del veicolo rubato. (LEGGI QUI COME NASCE L’INDAGINE GIPSY VILLAGE)

La procura di Cosenza, secondo quanto riportano i provvedimenti del Tdl di Catanzaro, non ha trasmesso gli atti d’indagine al tribunale cautelare della città capoluogo della Calabria, nonché punto di riferimento del Distretto Giudiziario che comprende le province di Catanzaro, Cosenza, Crotone e una parte di Vibo Valentia.

Gipsy Village, gli indagati davanti al Riesame

Mancando gli atti, ovvero i documenti su cui si fondano le varie richieste di misura cautelare, il Riesame di Catanzaro non ha potuto far altro che revocare le misure cautelari. Nell’elenco figurano Francesco Berlingieri (difeso dall’avvocato Cristian Cristiano), Pierpaolo Tormento (difeso dagli avvocati Cristian Cristiano e Mario Scarpelli), Massimo Bevilacqua (difeso dagli avvocati Mariarosa Bugliari e Francesco Tomeo), Giuseppe Morcavallo (difeso dall’avvocato Andrea Sarro), Antonio Bevilacqua (difeso dall’avvocato Giuseppe Malvasi) e Francesco Bevilacqua (difeso dall’avvocato Giuseppe Malvasi). Di questi, Antonio Bevilacqua si trovava in carcere, gli altri erano ai domiciliari, ad eccezione di Morcavallo che era sottoposto a una misura cautelare meno afflittiva.

Tags
Mostra altro

Antonio Alizzi

Giornalista professionista dal 13 giugno del 2012. Dal 2002 al 2006 ho lavorato con "La Provincia Cosentina", curando le pagine del calcio dilettantistico. Nel 2006 passo al quotidiano regionale "Calabria Ora", successivamente "L'Ora della Calabria", in servizio presso la redazione sportiva. Mi sono occupato del Cosenza calcio e delle notizie di calciomercato. Nel 2014, inizio l'avventura professionale con il quotidiano nazionale "Cronache del Garantista", scrivendo di cronaca giudiziaria. Ora collaboro con Cosenza Channel e due riviste nazionali.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina