Giudiziaria

Processo “Genesi”, chiesta la condanna del magistrato Marco Petrini (e del medico Santoro)

Questa mattina, la Dda di Salerno ha chiesto la condanna del magistrato Marco Petrini, accusato di corruzione in atti giudiziari.

La Dda di Salerno, nell’ambito del processo “Genesi”, ha chiesto la condanna del magistrato Marco Petrini, ex presidente della seconda sezione penale della Corte d’Appello di Catanzaro. L’imputato, arrestato nel gennaio scorso con l’accusa di corruzione in atti giudiziari, aggravata dal metodo mafioso, è in regime di arresti domiciliari.

L’udienza, svoltasi col rito abbreviato davanti al gup distrettuale del tribunale di Salerno, è terminata prima delle 13. Chiesta la condanna anche dell’ex medico dell’Asp di Cosenza, Emilio Mario Santoro, “braccio destro” di Marco Petrini nei suoi presunti affari illeciti.

Le richieste di condanna avanzate dalla Dda di Salerno contro Marco Petrini

Il procuratore aggiunto Luca Masini ha chiesto 6 anni, 5 mesi e 10 giorni di reclusione per Marco Petrini, nonché che all’imputato vengano irrogate le pene accessorie (interdizione perpetua dai pubblici uffici; interdizione legale durante l’espiazione della pena; incapacità di contrattare con la pubblica amministrazione per la durata di 5 anni).

Chiesti due anni, 9 mesi e 10 giorni di reclusione per l’avvocato Francesco Saraco, mentre per l’ex medico dell’Asp di Cosenza, Emilio Mario Santoro la procura antimafia di Salerno ha richiesta la condanna a 5 anni, 9 mesi e 10 giorni di carcere. Le discussioni difensive si svolgeranno il prossimo 23 novembre, quando parleranno gli avvocati Francesco Calderaro, Agostino De Caro e Michele Gigliotti, mentre la sentenza è attesa per il 16 dicembre 2020.

Mostra altro

Antonio Alizzi

Giornalista professionista dal 13 giugno del 2012. Dal 2002 al 2006 ho lavorato con "La Provincia Cosentina", curando le pagine del calcio dilettantistico. Nel 2006 passo al quotidiano regionale "Calabria Ora", successivamente "L'Ora della Calabria", in servizio presso la redazione sportiva. Mi sono occupato del Cosenza calcio e delle notizie di calciomercato. Nel 2014, inizio l'avventura professionale con il quotidiano nazionale "Cronache del Garantista", scrivendo di cronaca giudiziaria. Ora collaboro con Cosenza Channel e due riviste nazionali.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina