mercoledì,Luglio 17 2024

Covid-19, Longobucco passa in “zona rossa”. Parla il sindaco

«Cari Concittadini, quello che mai avrei voluto si verificasse, si sta verificando». Pensieri e parole del sindaco di Longobucco, Giovanni Pirillo che anticipano il provvedimento di chiusura totale del comune che passa quindi in “zona rossa” per l’aumento dei contagi. «È un giorno tristissimo per la nostra comunità. L’ondata Covid è arrivata e ci ha

Covid-19, Longobucco passa in “zona rossa”. Parla il sindaco

«Cari Concittadini, quello che mai avrei voluto si verificasse, si sta verificando». Pensieri e parole del sindaco di Longobucco, Giovanni Pirillo che anticipano il provvedimento di chiusura totale del comune che passa quindi in “zona rossa” per l’aumento dei contagi.

«È un giorno tristissimo per la nostra comunità. L’ondata Covid è arrivata e ci ha travolto in pieno. Troppi, troppissimi contagi oggi, un numero elevatissimo, e quello che preoccupa è soprattutto l’incidenza sui test rapidi effettuati, oltre il 50%. Siamo di fronte ad un vero e proprio nemico invisibile, non abbiamo altra scelta che restare a casa, per evitare ulteriori danni, anche dopo avvenuta ufficialità dei tamponi molecolari, che mi auguro possano quantomeno smentire i test di oggi. Attendiamo il riscontro ufficiale dell’Asp. E qui subentra un altro problema, il macchinario che processa i tamponi molecolari è guasto. Incredibile! È difficile mantenere la calma, ma farci prendere dal panico in questo momento sarebbe ancora peggio».

«Non lo nego, la preoccupazione è davvero tanta, ma stiamo combattendo una guerra ad armi impari, e possiamo vincerla solo se uniti. Ripeto, attendiamo l’ufficialità dei tamponi. Dare i numeri in questo momento sarebbe azzardato e allarmante».

Articoli correlati