martedì,Novembre 29 2022

Parma-Cosenza, le pagelle: Rigione il migliore dei lupi, Boultam entra bene

I lupi partono male ma poi dominano al "Tardini". Tiritiello sbaglia ma poi rimedia. Zaffaroni: finalmente l'atteggiamento giusto in trasferta.

Parma-Cosenza, le pagelle: Rigione il migliore dei lupi, Boultam entra bene

VIGORITO: VOTO 6 Non può nulla sul gol di Juric, per il resto non è molto impegnato dagli avversari anche se con i piedi è sempre un brivido. Rischia di combinarla grossa nel finale di Parma-Cosenza.
TIRITIELLO: VOTO 6,5 Si fa sorprendere dall’inserimento di Juric che gli arriva alle spalle. Errore che costa il gol. Si fa perdonare in area avversaria. Prima Buffon salva di piede ma poi il Tir segna il meritato pareggio.
RIGIONE: VOTO 7 Inglese gira alla larga perché il centrale del Cosenza è sempre pronto a contrastarlo. Se la cava anche su Tutino. In avanti è pericolosissimo due volte sulla stessa azione. Partita da migliore in campo.
VENTURI: VOTO 5,5 Non chiude in tempo Inglese che può metterla al centro sul gol di Juric. Peccato perché così come con la Reggina è l’unico errore della gara. In tutte le altre azioni, anche se sgraziato, è sempre efficace.

ANDERSON: VOTO 6 Gioca a destra questo Parma-Cosenza. Parte anche lui male, come tutti. Poi cresce con il passare dei minuti. Mette due cross che creano scompiglio nell’area parmigiana.
CARRARO: VOTO 6,5 Prova a non perdere mai la calma anche nel momento di dominio del Parma. Dà manforte anche a lontano dalla sua zona di competenza ai compagni. Dal suo piede parte l’angolo del pari.
PALMIERO: VOTO 6 Ogni volta che prova a diversificare la giocata non è mai preciso per come dovrebbe. Sale di tono nella ripresa quand’è pericoloso sia come assist-man che in proprio.
VALLOCCHIA: VOTO 5,5 Parte malissimo. Poi cresce con il passare dei minuti. Si inserisce anche in avanti ma quando trova lo spazio giusto, Gori lo ignora. (foto Francesco Grazioli)
SITUM: VOTO 6
Si piazza nella posizione prediletta, quella sulla corsia di sinistra. Anche lui è travolto dall’inizio deluxe del Parma. Piano piano prende le misure a Mihaila e con l’ingresso di Boultam si sente anche più sicuro nello spingersi in avanti.

CASO: VOTO 6,5 Svaria tantissimo ed ogni volta che prende palla devono raddoppiarlo. Buffon gli nega il pari e di testa angola troppo a 2 metri dalla linea. Avrebbe meritato il gol ed è il più pericoloso del Cosenza.
GORI: VOTO 5,5 Stretto dalla morsa di Danilo e Cobbaut è costretto a giocare spesso spalle alla porta. Non vede Vallocchia solo soletto. Anche lui nella ripresa cresce e Buffon gli nega il gol.
ZAFFARONI: VOTO 6,5 E’ questo il Cosenza che vogliono sempre vedere tutti i tifosi anche in trasferta, al di là del risultato. Peccato che i primi 25 minuti la sua squadra non entri in campo. Poi domina il Parma ed avrebbe meritato il bersaglio grosso soltanto sforato nel secondo tempo.

SUBENTRATI
BOULTAM: VOTO 6,5 Da sostanza in mezzo al campo. La spinta del Cosenza con il suo ingresso si fa ancora più incessante.
FLORENZI: VOTO 6 Si piazza a destra e non demerita per nulla in una posizione finora insolita per lui.
MILLICO: SV
GERBO: SV
La traversa gli nega il gol nell’ultima azione della gara di Parma-Cosenza.

Articoli correlati