venerdì,Luglio 1 2022

Cosenza, due difensori di categoria nel mirino di Gemmi

Il Cosenza rischia di perdere almeno due titolari della scorsa stagione: Camporese è nel mirino del Modena, Rigione in quello del Sudtirol.

Cosenza, due difensori di categoria nel mirino di Gemmi

E’ quello di sistemare il reparto arretrato la priorità del Cosenza. Parallelamente alla questione portiere, con Gori che resta la prima scelta dei rossoblù, il direttore sportivo Roberto Gemmi è alla ricerca di due difensori esperti e di categoria visto che i rossoblù, quasi certamente, non avranno a disposizione calciatori che sono state certezze della scorsa stagione.

Partenze pesanti?

La retroguardia rossoblù infatti, rischia seriamente di perdere due dei tre titolari dell’anno scorso. A meno di ribaltoni al momento non previsti, non ci sarà sicuramente Michele Camporese. Il difensore toscano, classe 1992, è di proprietà del Pordenone. Ma dopo l’ottimo campionato disputato, non giocherà in Serie C con i neroverdi. E’ infatti nel mirino del Modena neopromosso in B. Mister Tesser che lo rivorrebbe fortemente con se dopo averlo allenato proprio in Friuli. Situazione diversa invece per Michele Rigione. L’ex difensore del Chievo Verona, classe 1991, ha un contratto fino al 2023 con i lupi ma il suo desiderio sarebbe quello tornare vicino casa, visto che vive in Trentino, soprattutto dopo essersi sposato nelle scorse settimane. Su di lui c’è stato un sondaggio del Sudtirol non andato a buon fine. Ovviamente, visto il contratto, e da ottimo professionista qual è, se non dovessero esserci offerte che soddisfino lui ed il Cosenza, la situazione di Rigione potrebbe cambiare e lo stesso potrebbe anche rimanere in Calabria. Andranno via per la scadenza naturale dei loro contratti e/o prestiti: Bittante, Sy, Pirrello, Liotti e Tiritiello.

Chi resta

Rimarrà a Cosenza invece Sauli Vaisanen (’94), visto che il Cosenza ed il calciatore hanno fatto valere l’opzione per il rinnovo del nazionale finlandese. Insieme a lui farà parte della rosa anche Michael Venturi. Il difensore classe 1999, con il contratto in scadenza nel 2024, è stato uno delle sorprese positive dell’ultima parte di campionato. Cercherà invece il rilancio Andrea Hristov (’99), che a Cosenza ha un contratto fino al 2025 e che non è stato brillantissimo nelle partite giocate in maglia rossoblù da gennaio in poi. Non è un difensore centrale, ma è ovviamente da annoverare tra i calciatori del reparto arretrato Angelo Corsi (’89). Il terzino, con contratto in scadenza nel 2024, tornerà in rossoblù dopo i mesi in prestito alla Vibonese. Si valuterà con la società e con Dionigi una sua eventuale permanenza.

Articoli correlati