venerdì,Dicembre 9 2022

Ziccarelli: «Modifiche alle rotatorie di Rende». E arrivano gli autovelox | VIDEO

L'assessore ai Lavori Pubblici: «Su Via Minzoni smusseremo lo spigolo. Le rotonde sono finanziate dalla regione e servono a far rispettare il limite di 50 km/h»

Ziccarelli: «Modifiche alle rotatorie di Rende». E arrivano gli autovelox | VIDEO

Le due rotatorie in fase di realizzazione a Rende su Via Don Minzoni e Via Kennedy hanno generato le proteste dell’opposizione e di quei cittadini che hanno bocciato il provvedimento. L’assessore ai Lavori Pubblici Domenico Ziccarelli fa il punto della situazione, partendo da un assunto.

«Lo scopo delle rotonde, completamente finanziate dalla Regione – specifica – è di riportare i limiti entro i 50 km/h. Vale a dire quelli previsti per le città». Il problema, spesso denunciato da alcuni residenti, riguarda situazioni di pericolo generate da automobili che sfrecciano impunemente. «Siamo attraversati da due strade a scorrimento veloce, la ex 19 e la ex 19 bis – aggiunge – che in alcune ore diventano vere e proprie piste da corsa, specialmente di notte».

Rende, modifiche alla rotatoria di Via Minzoni

Ziccarelli entra poi nel merito delle due nuove rotatorie di Rende. «Ancora non sono terminate – evidenzia -. Su Via Don Minzoni andranno effettuate alcune modifiche e realizzato un attraversamento rialzato dieci metri prima. In più c’è da completare la segnaletica orizzontale: il maltempo ha frenato i lavori». Ad essere contestato maggiormente è l’effetto imbuto che si genera. «Lo spigolo sarà arretrato e arrotondato – svela – In prossimità della rotonda dovevano arrivare due corsie e non una. Se ce n’è una la fila si raddoppia, è normale. Tutto ciò, però, si registra soltanto in alcune ore del giorno quando la città è sottoposta a traffico esagerato».

Gli ingorghi su Via Kennedy

Sui social fioccano i feedback negativi anche su Via Kennedy, l’altra arteria interessata. «Su questo tratto l’ingorgo si crea a causa delle traverse nei pressi del Metropolis, non per la rotatoria – dice l’assessore ai Lavori Pubblici di Rende -. Se crea fastidio ogni azione dell’amministrazione, allora diventa impossibile operare. Le cose vanno viste appena terminate, poi saremo noi a giudicare e nel caso ad intervenire di nuovo. Le critiche ci stanno, ma ho sentito cose assurde: qualcuno sostiene che stiamo oltraggiando la città».

Tutor e barriere anti rumore

Domenico Ziccarelli dà poi due anticipazioni di quelli che saranno i prossimi interventi sul territorio comunale. «Finalmente, dopo tre anni, dalla Prefettura è arrivato ok per l’installazione di un tutor sulla 107, sul tratto che va da Piano Monello al Lorenzon. Metteremo a dimora anche altri due autovelox fissi, giusto il tempo di espletare la gara». Rende inoltre, dovrà acquisire tutto il tratto di competenza della SS 107. «Abbiamo invitato il dirigente Anas – chiude – di provvedere in alcuni tratti al ripristino della pavimentazione e della segnaletica orizzontale e verticale. In più chiederemo l’installazione delle barriere anti rumore. Per noi avrebbero costi elevati, per loro sarebbero più abbordabili».