giovedì,Luglio 18 2024

Garante dei detenuti a Cosenza, la Camera penale presenta la proposta al Comune

Il sindaco Caruso, intervenuto all'assemblea, ha assicurato che l'iniziativa sarà immediatamente sottoposta ai diversi passaggi amministrativi-istituzionali

Garante dei detenuti a Cosenza, la Camera penale presenta la proposta al Comune

La Camera Penale di Cosenza, con la vicepresidente Alessandra Adamo, il segretario Gabriele Posteraro, il tesoriere Sergio Sangiovanni, e i consiglieri Valentina Spizzirri, Domenico Caputo, Angelo Nicotera, Pietro Sammarco e Francesco Santelli, nel corso dell’assemblea degli iscritti tenutasi ieri nella Biblioteca Arnoni del Palazzo di Giustizia di Cosenza, ha presentato la proposta per l’istituzione del “Garante per i diritti delle persone private della libertà personale nella città di Cosenza” rivolta all’amministrazione comunale di Cosenza.

Un’iniziativa che ha l’obiettivo – ha affermato il presidente della Camera Penale Roberto Le Pera nel corso dell’assemblea – di essere effettivamente sentinelle dei diritti degli ultimi – indagati, imputati o condannati – di concerto con la ineludibile e meticolosa attività che sta svolgendo il garante regionale Luca Muglia.

Alla presentazione ha partecipato il sindaco di Cosenza Franz Caruso, che, intervenuto pubblicamente in seno all’assemblea dei penalisti, ha precisato di avere accolto con entusiasmo l’iniziativa in quanto il garante comunale dei diritti delle persone private della libertà contribuirà certamente a tutelare la funzione costituzionale della pena: la rieducazione del condannato. Il primo cittadino ha assicurato, altresì, che, grazie all’intervento della presidente della commissione Legalità dell’amministrazione cosentina Chiara Penna, presente all’assemblea, l’iniziativa della Camera penale “Avvocato Fausto Gullo” sarà immediatamente sottoposta ai diversi passaggi amministrativi-istituzionali onde procedere alla modifica dello Statuto comunale e alla istituzione, mediante Regolamento, del garante.

L’iniziativa è stata seguita dalla nomina dei componenti il comitato scientifico della Camera penale bruzia, che è l’epicentro culturale di tutta l’attività dell’associazione dei penalisti, gli avvocati Vincenzo Belvedere, Nicola Carratelli, Maurizio Nucci, Pietro Perugini e Pierluigi Pugliese. Il presidente onorario è Antonio Feraco.

Articoli correlati