sabato,Maggio 25 2024

Cosenza-Spal, gli ultrà della Curva Bergamini tornano sugli spalti a tifare

In una nota si evidenzia: «Non cambia di una virgola l'analisi di una gestione sportiva fallimentare, ma prevalso la voglia di aggregazione e di tifo»

Cosenza-Spal, gli ultrà della Curva Bergamini tornano sugli spalti a tifare

«La fase dell’anno è di quelle più dure per ciò a cui teniamo di più: la nostra maglia, la nostra bandiera, il nostro amore. Abbiamo quindi deciso di tornare sui gradoni. A casa nostra, con la nostra gente. Non siamo andati a scuola da nessuno. Siamo da sempre e, rassegnatevi, lo saremo per sempre, teste pensanti e cuori pulsanti. Si torna a casa proprio perché le ragioni della nostra protesta sono ancora intatte». Così gli Ultrà Cosenza 1978 Curva Sud in un comunicato.

«Ha prevalso la voglia di aggregazione, di tifo, di appartenenza che caratterizza tutti i gruppi, quartieri, borghi e comitive di questa curva. E come sempre torniamo a modo nostro. Non cambia di una virgola la nostra analisi delle cose – continua la nota -. Una gestione sportiva fallimentare che ogni anno ci conduce alle stesse scene e scenette, una visione dei rapporti con la tifoseria improntata all’assoluto divieto di critica e a opinabili codici di condotta, gli occhi stupidamente chiusi sui problemi che il tifo lamenta ormai da tempo».

«Se questo andazzo cambierà – chiudono Ultrà Cosenza 1978 Curva Sud – saremo i primi a riconoscerlo e in ogni caso mettendoci la faccia in prima persona. Noi vogliamo che la rotta cambi e ci impegneremo a farlo senza mai tirarci indietro. E ora rientriamo. Per l’amore della maglia: il resto (e le chiacchiere) stanno a zero. Noi non siamo in vendita. Invitiamo tutti a venire e colorare la Curva Sud».

Articoli correlati