venerdì,Giugno 14 2024

Elezioni Europee, per la commissione antimafia Filomena Greco è impresentabile

Nei confronti della ex sindaca di Cariati pesa un rinvio a giudizio e un giudizio di primo grado in corso davanti al Tribunale di Castrovillari

Elezioni Europee, per la commissione antimafia Filomena Greco è impresentabile

Per la corsa alle elezioni europee sono sette i candidati alle elezioni europee che sono in situazione di violazione del codice di autoregolamentazione, tra questi anche l’ex sindaco di Cariati Filomena Greco (Stati Uniti d’Europa). Tra gli esclusi Angelo D’Agostino (FI), Marco Falcone (FI), Alberico Gambino (FdI), Luigi Grillo (FI), Antonio Mazzeo (Pd), Giuseppe Milazzo (FdI).

Leggi anche ⬇️

Lo ha reso noto la presidente della Commissione antimafia Chiara Colosimo nell’audizione in corso della stessa commissione da lei presieduta. In tutto, sono 20 i candidati con “problemi” segnalati alla Commissione antimafia dalla Direzione nazionale antimafia, ma la Commissione ha valutato che solo sette candidati si trovano in situazione di ‘conflitto’ con il codice di autoregolamentazione.

Le grane della Greco

Nei confronti della candidata Filomena Greco, ha sottolineato Colosimo, «in data 9 gennaio 2024, è stato disposto il rinvio a giudizio per i reati di cui agli articoli 81, 110, 353-bis del codice penale (turbata libertà del procedimento di scelta del contraente) ed è in corso il giudizio di primo grado, davanti al Tribunale di Castrovillari, con prossima udienza fissata al 21 giugno 2024».

Articoli correlati