Tutte 728×90
Tutte 728×90

Scarcerato Modesto. L’ex calciatore di Cosenza e Crotone torna in libertà

Scarcerato Modesto. L’ex calciatore di Cosenza e Crotone torna in libertà

A 18 giorni dall’arresto il tribunale della Libertà di Catanzaro ha preso la decisione auspicata da parenti e amici. Resta in carcere Castiglia.

Il tribunale della Libertà di Catanzaro ha scarcerato il calciatore Francesco Modesto, arrestato nell’operazione condotta dalla Dda di Catanzaro contro dei presunti usurai che avrebbero favorito i clan della città di Cosenza. Modesto, incensurato, è sospettato di aver prestato dei soldi attraverso il suocero Luisiano Castiglia, che rimane in carcere, a un imprenditore edile cosentino che avrebbe fatto poi dei lavori a parziale estinzione del debito a tassi usurai che avrebbe contratto con gli indagati. Modesto è difeso dagli avvocati Leo Sulla e Angelo Pugliese, difensore anche di Luisiano Castiglia.

Nei giorni scorsi parenti e amici avevano manifestato sotto il carcere di Cosenza per testimoniare la loro vicinanza nei confronti del giocatore professionista con un passato importante in serie A. Lo stesso Modesto durante l’udienza tenutasi davanti al Riesame di Catanzaro aveva contestato le accuse della Dda di Catanzaro, dichiarando di non aver mai commesso alcun reato né di aver avuto il bisogno di guadagnare illecitamente altre somme in quanto nella sua carriera ha avuto ingaggi milionari che gli hanno permesso di diversificare i suoi investimenti.

Sul suo conto pendono le dichiarazioni del pentito Roberto Violetta Calabrese che lo accusa insieme al suocero Luisiano Castiglia al pari di altri presunti esponenti della criminalità organizzata cosentina. (a. a.)

 

Related posts