Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, arriverà il terzino. Da Scalise a Pippa: gli svincolati

Cosenza, arriverà il terzino. Da Scalise a Pippa: gli svincolati

Anche D’Alessandro e Amelio nella lista. I rossoblù si sono decisi a tornare sul mercato per far fronte all’emergenza. I nomi su cui si lavora sono diversi. 

Il Cosenza sembra essersi deciso a tornare sul mercato, se non altro per una questione prettamente numerica. Con il ko di Pinna, che salterà quasi tutto il campionato e che il club spera di riavere tra marzo e aprile, in organico c’è un calciatore in meno. La casella, pertanto, va riempita con un terzino: lo dice la matematica.

Concluso il corso a Coverciano e in attesa di sostenere l’esame finale, Cerri è tornato in città ed ha seguito come di consuetudine l’intero allenamento mattutino. Contestualmente, però, in questi giorni ha lavorato sul profilo giusto con Guarascio e Roselli, restando in contatto costante con presidente e allenatore. L’idea di strappare il sì ad uno tra l’ex Udinese Giovanni Pasquale (‘84) e Giovanni Marchese (‘84), svincolatosi dal Genoa ad agosto e da qualche settimana aggregato al Catania per tenersi in forma mentre aspetta la chiamata giusta dalla B (Pisa e Vicenza in primis), sembra essere tramontata. Troppo grande la forbice tra domanda e offerta. Più semplice, invece, arrivare ad un calciatore di categoria.

Gli svincolati non mancano, ce ne sono decine liberi sul mercato. La valutazione fatta dalla società riguarda due categorie: ovviamente un terzino sinistro, ma anche un laterale destro in grado di adattarsi dalla parte opposta. Degli abboccamenti ci sono stati con il mancino Andrea Pippa (‘85) e un pensiero è stato rivolto a Ciro Amelio (‘93). Il primo è cresciuto nelle giovanili del Cosenza che lo ha fatto esordire in B nell’ultimo match della storia disputato tra i cadetti (a Genoa, nel 2003, dove arrivò un ko per 3-0, ndr). Fino a giugno ha giocato a Lumezzane, nel girone A, dopo essere tornato in B con la maglia della Salernitana. Amelio, invece, è un prodotto del vivaio del Frosinone, liberatosi il 30 giugno dal Melfi. Punto interrogativo sull’ex Torino Salvatore Masiello (’82).

Attenzione, come detto, alla variante del terzino destro. Oltre ad una disciplina tattica maggiore rispetto ai sinistri, potrebbero permettere a Roselli di avere un ulteriore elemento polivalente in organico. Manuel Scalise (‘81), il favorito, vanta un palmares importante, specialmente per quella magica cavalcata con la Nocerina. Conosce la Serie C e vanta quasi 80 presenze in B. E’ un po’ in là con l’età, ma a Mantova ha dimostrato di poter essere ancora molto utile al punto da scendere in campo per 22 volte da novembre a maggio. Altro profilo al vaglio di Cerri e Roselli è Matteo D’Alessandro (‘89), per il quale già in estate era stato espressa una valutazione positiva. Un po’ come D’Anna, può ricoprire diversi ruoli sulle corsie esterne. Ha militato in B a Reggio Calabria, mentre l’anno scorso ha chiuso la stagione con la maglia della Pro Patria. (Antonio Clausi)

 

Related posts