In evidenza home

Toto-presidenza: piace l’idea Gianni Minoli per la Calabria Film Commission

Rumors indicano il giornalista e autore come papabile capo della Fondazione

Per usare un gergo calcistico, piace molto il nome di Gianni Minoli come prossimo presidente della Calabria Film Commission. In queste ultime settimane, tra i corridoi della Cittadella non si parla che di lui. Il giornalista torinese, che ha scritto la storia della televisione italiana, uomo di cultura, dirigente di rete, e autore (celebri le sue interviste in close-up nel programma cult Mixer), il primo a scommettere sulle soap italiane (come “Un posto al sole”) e a portare la storia in prime time, è uno di quei profili di alto spessore che, secondo i bene informati, il governatore Santelli sta cercando per la presidenza della Fondazione Film Commission.

Al momento si tratta di voci, nulla è confermato, ma c’è chi giura che siano in corso da qualche tempo contatti per capire la disponibilità del giornalista. La prossima settimana dovrebbe essere pubblicato l’avviso sul sito della Regione Calabria per l’avvio delle procedure burocratiche necessarie per la nomina e forse se ne saprà di più. Come direbbe qualcuno: fino al triplice fischio la partita non è finita.

Tags
Mostra altro

Alessia Principe

Alessia Principe è una giornalista professionista. Nata a Cosenza, si è laureata in Giurisprudenza all’Università degli studi di Messina. Durante gli studi, ha iniziato a lavorare come cronista per il quotidiano Edizione della Sera, occupandosi di cronaca. Subito dopo la laurea è diventata parte della redazione del quotidiano regionale Calabria Ora occupandosi delle pagine di spettacoli e cultura. Con la nomina di Piero Sansonetti come direttore de L’Ora della Calabria, ha ricoperto il ruolo di responsabile del settore Spettacoli e Cultura dell'inserto “Macondo”. Nel 2014, è stata responsabile per la Calabria delle pagine di Cultura del quotidiano Il Garantista. Nel 2016 la sua mostra video-fotografica “Stati Uniti della Sila”, è stata esposta a Palazzo Arnone, prima personale realizzata interamente con smartphone a essere ospitata da una galleria nazionale in Italia. Nel 2018 ha pubblicato “Tre volte”, il suo primo romanzo per i tipi di Bookabook. Scrive di cinema per il blog dell’Huffington Post e racconti per riviste letterarie. Ha partecipato alla stesura della sceneggiatura del documentario “Il sogno di Jacob” ispirato alla vita di Nik Spatari e alla nascita del Musaba.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina