Altre di CronacaCronacaIn evidenza home

Appalti pubblici nel mirino della procura di Paola: 18 indagati. Ecco i nomi

La procura di Paola indaga su appalti pubblici del Comune di Scalea, Belvedere Marittimo, Aieta e Guardia Piemontese. L'ombra della massoneria

Il procuratore capo di Paola, Pierpaolo Bruni questa mattina ha dato ordine di perquisire gli uffici comunali di Scalea, Belvedere Marittimo, Aieta, Moliterno, Guardia Piemontese e della provincia di Potenza in merito alla nuova inchiesta sulla pubblica amministrazione condotta dai carabinieri della Compagnia di Scalea. Questa volta, secondo l’accusa, gli appalti pubblici sarebbero stati condizionati dalla massoneria. Elementi che sarebbero contenuti in attività tecnica, ma anche dal punto di vista documentale. Le accuse, a vario titolo, vanno dall’associazione a delinquere finalizzata alla turbativa d’asta alla violazione delle Legge Anselmi, la quale vieta la costituzione di logge coperte. 

Questa mattina, dunque, i carabinieri hanno bussato alle prime luci dell’alba nelle abitazioni dei 18 indagati, sequestrando anche cellulari, tablet e computer. Nel mirino della procura di Paola, ad oggi, sono finiti Luigi Cristofaro, Francesco Arcuri, Antonio Del Vecchio, Giuseppe Del Vecchio, Maria Grazia Melega, Francesco Esposito, Vincenzo Cristofaro, Silvano Cairo, Giuseppe D’Alessandro, Giuseppe Marsico, Marco Liporace, Giampietro D’Alessandro, Maria Petrone, Vincendo Donato Rosa, Raffaele Grosso Ciponte, Giuseppe Caroprese e Gianfranco Amodeo. 

Secondo l’accusa, in merito alla presunta costituzione dell’associazione per delinquere finalizzata a commettere una serie indeterminata di reati contro la pubblica amministrazione, relativamente a turbative d’asta, ne farebbero parte Luigi Cristofaro, Francesco Arcuri, Antonio Del Vecchio, Giuseppe Del Vecchio, Maria Grazia Melega e Francesco Esposito. Le condotte contestate risalgono all’agosto del 2020. Per la procura di Paola, invece, Luigi Cristofaro, Arcuri e Rosa avrebbero costituito, in violazione dell’articolo 18 della Costituzione, un’associazione segreta, occultando la sua esistenza e tenendo segrete le finalità. Le indagini sono tutt’ora in corso.

Mostra altro

Antonio Alizzi

Giornalista professionista dal 13 giugno del 2012. Dal 2002 al 2006 ho lavorato con "La Provincia Cosentina", curando le pagine del calcio dilettantistico. Nel 2006 passo al quotidiano regionale "Calabria Ora", successivamente "L'Ora della Calabria", in servizio presso la redazione sportiva. Mi sono occupato del Cosenza calcio e delle notizie di calciomercato. Nel 2014, inizio l'avventura professionale con il quotidiano nazionale "Cronache del Garantista", scrivendo di cronaca giudiziaria. Ora collaboro con Cosenza Channel e due riviste nazionali.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina