giovedì,Febbraio 29 2024

Falso cartello all’Annunziata, la direzione: «Esposto in Procura». E intanto De Salazar prepara la rivoluzione

L'azienda ospedaliera parla di "procurato allarme" e annuncia provvedimenti per individuare il colpevole

Falso cartello all’Annunziata, la direzione: «Esposto in Procura». E intanto De Salazar prepara la rivoluzione

È finito con un esposto alla Procura della Repubblica a carico di ignoti per procurato allarme, il corto circuito innescato all’Annunziata di Cosenza, dall’affissione di un cartello all’ingresso del presidio con cui veniva informata l’utenza della chiusura di numerosi reparti causa Covid, tra cui anche quello di cardiologia interventistica. La circostanza è stata poi smentita con una nota ufficiale dalla Direzione generale dell’Azienda Ospedaliera: nessuna interruzione dei servizi ma solo un cluster di tre pazienti positivi isolati nella gastroenterologia.

In arrivo la rivoluzione di De Salazar

L’episodio è sintomatico della fase complicata nella gestione della catena di comando destinata a breve a subire degli scossoni. Il commissario straordinario dell’Azienda ospedaliera di Cosenza Vitaliano De Salazar sarebbe in procinto di attuare una prima rivoluzione ai vertici della struttura. Sarebbero infatti imminenti le dimissioni del direttore sanitario Angelo Barbato e del direttore amministrativo Tiziana Ciuci. Entrambi di fatto, sarebbero già stati esautorati dei loro compiti. Dovrebbero subentrargli il medico Francesco Amato, direttore della Unità operativa complessa di terapia del dolore, e Achille Gentile, ex direttore generale. Ecco il testo integrale del comunicato trasmesso dall’Azienda Ospedaliera di Cosenza: «Nessun Dipartimento chiuso all’Annunziata: anzi a breve nuove aperture di reparto e nuove assunzioni. La Direzione stigmatizza i procurati allarmi a cura di ignoti per i quali si sta predisponendo
un esposto alla Procura della Repubblica. La riorganizzazione in atto proseguirà. Tali azioni rafforzano il convincimento della necessità di andare avanti in questa direzione».

Articoli correlati