giovedì,Luglio 18 2024

I “Guardiani della Costa” ripuliscono le spiagge di Paola in occasione del World Oceans day

All’appuntamento di sensibilizzazione alla salvaguardia di oceani e mari istituito dalle Nazioni Unite partecipano gli studenti del "Monaco" di Cosenza

I “Guardiani della Costa” ripuliscono le spiagge di Paola in occasione del World Oceans day

In occasione del World Oceans Day, l’appuntamento internazionale di sensibilizzazione alla salvaguardia di oceani e mari istituito dalle Nazioni Unite, Costa Crociere Foundation, in collaborazione con l’agenzia di viaggi Welcome Travel Store di Rende (Cosenza) di Massimiliano Crimi, partner di Costa Crociere, ha organizzato una giornata di pulizia della spiaggia di Paola. L’iniziativa si colloca sotto l’egida di “Guardiani della Costa”, il progetto nazionale di educazione ambientale e “citizen science” promosso dalla fondazione, rivolto in particolare ai giovani.

Alla giornata di pulizia della spiaggia partecipano, infatti, anche gli studenti dell’Istituto Tecnico Industriale “Antonio Monaco” di Cosenza, una delle oltre 1900 scuole italiane coinvolte nel progetto. La pulizia della spiaggia di Paola fa parte di un calendario di eventi del World Oceans Day coordinati in Italia e all’estero da Costa Crociere Foundation. Le altre iniziative di pulizia in programma sono il 3 giugno a Las Palmas, con l’equipaggio della nave Costa Fortuna, e l’8 giugno a Genova. Guardiani della Costa ha l’obiettivo di sensibilizzare gli studenti, i giovani e i cittadini all’unicità e fragilità del patrimonio naturalistico delle coste italiane, con particolare attenzione ai problemi derivanti dall’aumento dei rifiuti lungo le coste, sulle spiagge e in mare.

Dalla sua inaugurazione, nel 2017, ha coinvolto oltre 50.000 studenti e docenti di scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado, permettendo di raccogliere oltre 125.000 dati scientifici sulla biodiversità nel Mediterraneo, sui rifiuti marini e sull’inquinamento del mare. Oltre ad avere a disposizione contenuti didattici come webcast, dispense e video-tutorial, creati appositamente dai partner del profetto, gli istituti superiori che aderiscono a Guardiani della Costa “adottano” un tratto di costa italiana dove effettuare osservazioni e rilevamenti sul campo.

In linea con il concetto di “citizen science”, ovvero di ricerca scientifica partecipata dai cittadini, i dati raccolti dagli studenti, opportunamente validati, vengono caricati su una piattaforma digitale, andando ad alimentare una mappa interattiva disponibile sul sito dei Guardiani della Costa, e sono utilizzati per integrare studi scientifici sulla salute delle coste italiane. Per il suo impegno a favore della promozione della sostenibilità tra più giovani, il progetto ha ricevuto il patrocinio del ministero per la Transizione Ecologica, del ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili e del Corpo delle Capitanerie di Porto-Guardia Costiera. I partner scientifici e strategici sono ENEA, OLPA, Fondazione Acquario di Genova Onlus, Acquario di Genova, Scuola di Robotica, CivicaMente, Plastic Free, Key Technologies. Inoltre, il progetto è sostenuto da Europe Assistance.