Tutte 728×90
Tutte 728×90

Dolci: “Ottimi rapporti con Guarascio, Cosenza piazza straordinaria”

Il ds dei lariani aggiunge: “Per adesso sto bene a Como, ma in futuro chissà; stasera si giocherà una partita tra due formazioni blasonate che meritano ben altri palcoscenici. Noi ci teniamo ad alzare la Coppa”.

Per conoscere meglio le intenzioni degli avversari dei Lupi in vista della finale di Coppa Italia Lega Pro, Cosenzachannel.it ha intervistato il DS della compagine comasca, nonché uno dei profili dirigenziali più promettenti del calcio italiano, Giovanni Dolci. Esattamente un anno fa iniziò ad essere accostato con insistenza a Via degli Stadi (clicca qui), ma alla fine nonostante i contatti tra le parti non se ne fece nulla. Il prescelto da Guarascio fu Meluso che ha ripagato tutta la fiducia concessagli dal patron. Oggi Dolci non ha difficoltà ad affermare che, nonostante il Cosenza sotto la guida Roselli risulti una delle migliori squadre della Lega Pro, ha sensazioni molto positive riguardo l’incontro di stasera ed è convinto che i suoi ragazzi daranno il 100% per cercare di alzare il trofeo. Si dice anche contento di affrontare i rossoblù perché, con tutto il rispetto per le altre compagini, la sfida contro i Lupi ricorda palcoscenici più importanti.
Il Como è quinto in classifica a 6 punti dalla quarta e quindi naviga in piena zona play-off, nonostante l’ultimo incontro si sia concluso con una sconfitta (1-2 contro il Bassano), come arriva la compagine lombarda a gara-uno della finale di Coppa Italia Lega Pro?
“Arriviamo carichi e determinati, la Coppa Italia è un obiettivo che da lustro ad una stagione. Il Como ci arriva con l’intenzione di fare due gare importanti e, se possibile, alzare la Coppa. Penso sia lo stesso anche per il Cosenza. Questa rappresenta una gran bella finale, tra due città blasonate, che ricorda palcoscenici più importanti. Come partita ha un valore inestimabile”
Il Cosenza ha conquistato la salvezza e, da dopo Natale, risulta una delle migliori formazioni del girone C. Nonostante non sia stata costruita per ottenere grandi risultati da subito, si è tolta molte soddisfazioni. Come vede il Cosenza di Giorgio Roselli?
“Con l’avvento di Roselli è cambiato il vento a Cosenza. Lo conosco bene, è un tecnico competente e un grande lavoratore. Fa giocare bene le sue squadre con un calcio concreto. Il Cosenza è una squadra temibile, forte e molto organizzata. Per portare a casa la Coppa dovremmo fare due partite perfette”.
Lei è considerato, dagli addetti ai lavori, uno dei migliori prospetti dirigenziali che ci sono in circolazione; per questo motivo, voci di corridoio, affermavano che lei è stato vicino al Cosenza l’estate scorsa. Quanto c’è di vero in questa affermazione?
“Ho un bel rapporto con il presidente Guarascio, ma dire che sono stato vicino è un parolone. Al momento sto benissimo a Como, ma in futuro non si sa mai. Cosenza è una piazza straordinaria per fare calcio, questo è fuori discussione. Ma ripeto, ora penso solo alla finale di Coppa Italia e conquistare i play-off con il Como”. (Francesco Pellicori)
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Related posts