AttualitàcomuneDalla Calabria

Buoni spesa, è partita la distribuzione a Cosenza

Primi ticket consegnati dalla polizia municipale ai cosentini, ma sono ancora tante le richieste al vaglio degli uffici comunali

Scaduti con il 7 aprile i termini per presentare la propria domanda, è partita la distribuzione dei buoni spesa per l’emergenza alimentare a Cosenza. La città dei bruzi ha ottenuto dalla Protezione civile circa 472mila euro, ma per adesso ha messo a gara per i ticket soltanto 400mila euro. In compenso, ha ricevuto in omaggio dalla ditta che se l’è aggiudicata l’equivalente in ticket di una somma pari proprio ai soldi risparmiati: 72mila euro. Così, l’ammontare in denaro dei tagliandi distribuiti equivarrà a quello stabilito dal Governo, ma quello effettivamente speso è molto meno. I soldi avanzati restano in cassa a piazza dei Bruzi, ma solo – assicurano dal municipio – per far fronte al maggior numero di richieste che potrebbero arrivare, seppur in ritardo. Nuova gara in vista, quindi, per comprare altri buoni? Non è da escludersi, se si considera anche che la Regione nei giorni scorsi ha annunciato ulteriori fondi per i Comuni, da destinare ancora all’emergenza alimentare. A Palazzo dei Bruzi stavolta dovrebbero arrivare quasi 700mila euro.

I primi buoni distribuiti a partire da venerdì

Nel frattempo, giovedì sono arrivati in municipio i buoni acquistati. E dalla mattina dopo è iniziata la distribuzione tra le famiglie la cui domanda è già stata approvata. Sono state circa 2500 le richieste pervenute al settore Welfare e molte sono ancora al vaglio degli uffici. In alcuni casi, ha spiegato a Cosenzachannel l’assessore Alessandra De Rosa, c’è stato perfino chi ha mandato sei volte il modulo. Così come non sono mancate richieste prive di tutta la documentazione necessaria. Per adesso, quindi, si sta procedendo con chi ha fatto tutto secondo le regole, privilegiando i nuclei familiari in cui nessuno percepisce anche il reddito di cittadinanza.

La metodologia scelta per la distribuzione è semplice. Gli uffici comunali telefonano a casa di chi ha diritto ai ticket per organizzare un appuntamento. Poi, il personale della polizia municipale raggiunge gli appartamenti per consegnare i buoni spesa ai beneficiari. Questi ultimi potranno utilizzare i buoni in uno degli esercizi commerciali presenti nella lista (CLICCA QUI PER LEGGERLA) pubblicata dal Comune. Pare che, nonostante gli inviti a non uscire, non siano poche le telefonate andate a vuoto. Anche per questo, forse, non si riesce ad avere un dato certo sulle persone raggiunte dagli agenti della municipale tra venerdì a oggi. Ma – assicura ancora De Rosa – si sta lavorando per consegnare tutto prima possibile e non lasciare chi ne ha bisogno (e diritto) senza aiuti.

Mostra altro

Camillo Giuliani

Cronista per il quotidiano Calabria Ora dalle elezioni provinciali del 2009, entra stabilmente in redazione nel 2011. Iscritto all'Ordine dei giornalisti dal 2013, ha lavorato in seguito a L'Ora della Calabria e Cronache del Garantista occupandosi di politica e inchieste, con qualche incursione nello sport, la cultura e la cronaca. Ha scritto di calcio e collaborato alla realizzazione di videoreportage per Mmasciata.it, condotto programmi su Radio Ciroma, pubblicato il volume “Corse e ricorsi – Una storia di famiglia e motori” per Pellegrini Editore.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina