Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, il sindaco Occhiuto è indagato per truffa: le accuse di Cirò

Cosenza, il sindaco Occhiuto è indagato per truffa: le accuse di Cirò

Da accusatore ad accusato. Un altro guaio giudiziario si abbatte sul sindaco di Cosenza, Mario Occhiuto e stavolta l’avviso di garanzia arriva direttamente dalla procura di Cosenza. A rivelarlo stamattina è stato il Quotidiano del Sud nell’edizione cartacea. 

La vicenda giudiziaria in questione, che mette il sindaco di Cosenza sotto i riflettori della magistratura inquirente, riguarda l’inchiesta avviata più di un anno fa contro Giuseppe Cirò, ex braccio destro del sindaco Occhiuto, licenziato dallo stesso primo cittadino dopo aver notato presunte irregolarità nell’ambito di rimborsi gonfiati durante le trasferte istituzionali.

Le ipotesi di reato, scrive il cronista Marco Cribari, sono truffa, peculato e falso. Accuse che il sindaco di Cosenza ora sarà costretto a dover dare conto all’opinione pubblica in quanto si parla di soldi pubblici che sarebbero stati spesi per impegni istituzionali – tipo pernottamenti in hotel e viaggi in aereo – che secondo i magistrati coordinati dal procuratore capo Mario Spagnuolo non si sarebbero mai svolti. La presunta truffa, in concorso con Cirò, ammonterebbe a circa 80mila euro.

Il pm Giuseppe Visconti e il procuratore aggiunto Marisa Manzini ritengono di aver ricostruito tutti i passaggi, narrati anche dallo stesso Cirò durante l’interrogatorio. L’ex segretario ora è il grande accusatore di Occhiuto che si vede coinvolto nuovamente in un’inchiesta della magistratura dopo le indagini della Dda di Roma(a. a.)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it