domenica,Gennaio 23 2022

Buoni spesa, la maggioranza: «Dalla minoranza manovre speculative»

I capigruppo di maggioranza di Cosenza replicano alle dichiarazioni rese da d'Ippolito e altri sui contributi alle famiglie più bisognose

Buoni spesa, la maggioranza: «Dalla minoranza manovre speculative»

«Dei buoni spesa e dell’avviso pubblico che consente alle famiglie bisognose della città di aver accesso a questa misura di solidarietà si sta facendo un gran parlare ultimamente. Il consigliere Giuseppe d’Ippolito sull’argomento si sta esercitando in molteplici esternazioni, sostenute anche dal resto della minoranza». Lo scrivono i capigruppo di maggioranza in consiglio comunale a Cosenza.

«Appare strano e sorprendente che su una questione che attiene a situazioni di bisogno, come quelle che riguardano i nuclei familiari cosentini meno fortunati, ci si avviti attorno a disquisizioni formali, perdendo di vista ogni buon proposito collaborativo e meno divisivo tra maggioranza e opposizione, soprattutto quando in gioco ci sono le difficoltà ad arrivare a fine mese di alcune famiglie e le politiche del welfare, sulle quali non dovrebbero esistere né appartenenze, né posizioni preconcette fondate sul colore politico o su ordini di scuderia».

«Sembra che d’Ippolito insista sull’argomento, sul quale peraltro già sabato scorso era intervenuta la dirigente del settore fornendo una spiegazione chiara e sicuramente intellegibile ai più, quasi a voler rilevare una scarsa attenzione della maggioranza o dello stesso sindaco nei confronti del problema», aggiunge la maggioranza che sostiene Franz Caruso.

«Se vuole una risposta politica, noi siamo qui per ribadire non solo il corretto operato del Sindaco, della Giunta, dei dirigenti e dei funzionari di settore, ma anche per affermare che non è politicamente corretto cercare visibilità insinuando un disinteresse dell’amministrazione nei confronti di coloro che versano in situazioni di difficoltà, anche perché non vi è nulla di più lontano dal vero. Occorrerebbe trovare argomenti di discussione tali da poter dare realmente un contributo critico alla soluzione dei problemi ed allo sviluppo della città, e dedicare meno spazio a manovre speculative di stampo populistico» concludono i capigruppo di maggioranza.

Articoli correlati