Tutte 728×90
Tutte 728×90

Restyling stadio Marulla, ecco qual è la ditta che ha vinto l’appalto

Restyling stadio Marulla, ecco qual è la ditta che ha vinto l’appalto

Il comune di Cosenza con la determinazione dirigenziale 1787 comunica l’esito della gara. Il consorzio si è aggiudicato i lavori grazie ad un ribasso offerto del 30,011%.

Non dovrebbe esserci più alcun tipo di ostacolo a fare partire il restyling dello stadio “San Vito – Gigi Marulla”, operazione per adesso svincolata dall’impianto nuovo ed avventuristico pubblicizzato nei mesi scorsi dal sindaco Mario Occhiuto e dalla giunta comunale.

Lo scorso 1 settembre, infatti, Palazzo dei Bruzi con la determina dirigenziale 1787 ha comunicato ufficialmente la ditta che ha vinto la gara d’appalto aggiudicandosi i lavori. Si tratta del Consorzio Artek, impresa capitolina con sede in via Giuseppe Scarebelli 6 a Roma specializzata proprio in appalti pubblici e privati per ciò che concerne l’edilizia e le forniture.

L’ammodernamento dell’impianto di Via degli Stadi, come noto, si è reso necessario in seguito alle indicazioni della Commissione Provinciale di Vigilanza sui Locali di Pubblico Spettacolo che ha richiesto una serie di interventi di riqualificazione, mirati essenzialmente all’ampliamento ed alla messa a norma dello stadio. Questo, al fine di adeguarlo alle attuali necessità della squadra di casa mediante interventi puntuali finalizzati, in particolare, alla modernizzazione della struttura ed a un suo più funzionale utilizzo.

A tal proposito il Comune di Cosenza ha provveduto ad accendere un mutuo presso il Credito Sportivo, concesso lo scorso 16 giugno, dell’importo di 423mila euro per una durata di vent’anni. Con tale somma, come già spiegato più volte anche tramite un’intervista all’architetto Reda, verranno installate le famose reti tra spalti e terreno di gioco, migliorati un po’ tutti i settori e innalzato il tasso di sicurezza della struttura. Il progetto esecutivo, con le osservazioni manifestate in occasione delle riunioni del G.O.S. (Gruppo Operativo di Sicurezza), prevedono quindi l’implementazione del servizio di videosorveglianza e la soluzione progettuale di un collegamento in verticale tra il fossato e il terreno di gioco.

Tornando al Consorzio Artek, dalla determina in questione si nota come abbia superato l’agguerrita concorrenza della ditta “Eugenio Azzinnari eredi Snc” grazie ad un ribasso offerto del 30,011 % sul prezzo posto a base d’asta e, pertanto, per un importo complessivo (lavori oneri sicurezza) pari a 244mila e 516,58 euro al netto dell’IVA nella misura di legge. (Antonio Clausi)

Related posts