Tutte 728×90
Tutte 728×90

San Marco Argentano sotto choc, nuovo furto in ospedale: prelevati circa 300mila euro di farmaci

San Marco Argentano sotto choc, nuovo furto in ospedale: prelevati circa 300mila euro di farmaci

Potrebbe essere un’organizzazione criminale ad aver compiuto a distanza di venti giorni i due furti nella farmacia dell’ospedale di San Marco Argentano che anche ieri notte è stato preso d’assalto da malviventi, i quali hanno prelevato circa 300mila euro di farmaci. 

Un furto che stavolta assume contorni inquietanti per le modalità dell’azione: i delinquenti si sono introdotti da una finestra, forzando le sbarre poste a protezione dell’ingresso e hanno preso in tutta calma i prodotti farmaceutici.

Centomila euro in più rispetto al furto avvenuto ad inizio settembre che aveva allarmato i vertici dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza che attraverso i rappresentanti presenti sul territorio avevano provveduto a denunciare il tutto alla Compagnia dei carabinieri di San Marco Argentano, diretta dal capitano Giuseppe Abrescia.

Adesso è lecito porsi delle domande: chi ha informato i ladri che la farmacia dell’ospedale era di nuovo piena di farmaci? Esiste un mercato nero dei farmaci? Le risposte sembrano a portata di mano: è possibile che i malviventi siano stati informati da qualcuno che era pienamente a conoscenza dell’ultimo rifornimento ed evidente esiste davvero un mercato nero su scala nazionale che ha interesse a “commercializzare” anche farmaci di altissimo valore, che come abbiamo visto nel primo furto curano malattie molto importanti.

I carabinieri della Compagnia di San Marco Argentano hanno preso atto della nuova denuncia presentata dall’Asp di Cosenza che, a questo punto, va integrare l’attività di indagine già avviata nelle scorse settimane. Ma del nuovo furto sono stati informati, oltre che la procura della Repubblica di Cosenza, anche gli altri reparti investigativi del Comando provinciale di Cosenza. L’inchiesta, dunque, si allarga con nuovi supporti d’indagine. (Antonio Alizzi)

Related posts